Hotel Fasano | Trova e confronta offerte incredibili su trivago
Confrontiamo i prezzi di numerosi siti per aiutarti a trovare la tua struttura ideale.
Strutture trovate: 0Siti confrontati: 236

Hotel Fasano (Puglia, Italia)

Hotel Fasano

Scopri incredibili hotel economici a Fasano, Italia. Vai su trivago, compara offerte e trova sistemazioni davvero convenienti

  • Lista completa hotel a Fasano
  • Trova il tuo hotel ideale a Fasano!
  • Prenota a un prezzo incredibile!

Colori e paesaggi del borgo di Fasano

Fasano è un paesino pugliese in provincia di Bari situato a circa 50 chilometri dalle città di Brindisi e Taranto. La sua fondazione risale al 1088 quando le antiche popolazioni dell’ Egnazia , uno dei centri meridionali più importanti in epoca romana, abbandonarono tale città e diedero vita al “Casale di Santa Maria de Fajano”, l’antica Fasano.

La cittadina, conosciuta anche come la “città dell’olio” per via dei numerosi ulivi presenti sul suo territorio, è anche il sito di una delle più grandi ed importanti zone archeologiche della Puglia che conserva i resti arcaici dell’antica città di Egnazia. Immersa tra il verde delle colline un tempo ricoperte di lecci e macchia mediterranea, Fasano si affaccia sullo splendido e limpido Mar Ionio e vanta spiagge tra le più belle del meridione. La costa fasanese ospita un ambiente naturale intatto e puro, ideale per gli amanti della natura incontaminata.

Passeggiando tra le viuzze del suo centro storico troverai, invece, oltre all’eleganza degli edifici storici e dei molti monumenti religiosi, anche accenni di storia memorabile. In via del Balì, una lapide ricorda uno dei più indimenticabili momenti che la città di Fasano ha vissuto: la vittoria contro i turchi. Ogni anno la città rievoca quel momento con la cosiddetta festa della “Scamiciata” che vede, a seguito della sfilata di un corteo agghindato in abiti storici, la rappresentazione della battaglia. Un evento davvero affascinante per chi ci sarà!

DALL’ANTICA EGNAZIA ALLA MODERNA FASANO

Egnazia fu un’antica e potente città della Puglia che raggiunse il suo massimo splendore in epoca romana. Fu uno dei centri di maggior produzione di ceramiche e oggi è uno dei siti archeologici più interessanti della regione. Gli scavi iniziarono nel 1912 e da quel momento sono state riportate alla luce innumerevoli testimonianze della vita nell’antica città: basiliche, luoghi di culto, un anfiteatro, interi quartieri con resti di abitazioni e antiche fornaci. Tra le scoperte più interessanti sicuramente possiamo annoverare la “Basilica Paleocristiana Episcopale” con battistero, un grande edificio composto da tre navate e una pavimentazione a mosaico a grosse tessere oggi conservata all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Egnazia.

Altro edificio degno di nota è il “Sacello delle divinità orientali” posto alla fine dell’Acropoli di Egnazia, al cui centro si erge una sorta di basamento decorato da piccole figure scolpite che sembrerebbero essere strumenti musicali con iscrizioni latine. Luogo pubblico di affari e di legge sembrerebbe invece essere stata la Basilica Civile ed Aula delle Tre Grazie. La basilica, di forma rettangolare, comunicava con un’ulteriore sala adornata da una pavimentazione a mosaico di cui una parte, oggi conservata all’interno del museo archeologico, raffigurava le tre Grazie.

Rivolta verso la città di Monopoli si erge, su una piccola collinetta, l’ Acropoli di Egnazia; particolarmente importante per la sua posizione rialzata, in tempi passati fu un rifugio sicuro per gli abitanti dell’antica città. Ai piedi dell’Acropoli sorge l’antico foro, piazza di forma trapezoidale e lastricata di tufo, circondato dai resti di un portico di stile dorico e da un canale che presumibilmente era utilizzato per la raccolta delle acque piovane.

All’interno di questa vasta area archeologica ritroverai la magnificenza di una Fasano ormai scomparsa ma che rivive ancora ai giorni nostri e che aspetta solo di essere scoperta. Inizia anche tu questo viaggio nella storia e vieni a visitare questi luoghi, di certo non te ne pentirai! Perché non soggiornare nell’hotel 5 stelle Borgo Egnazia? Dotato di splendidi giardini ed ampie terrazze panoramiche, è situato molto vicino alle spiagge fasanesi così da poterti permettere una soggiorno all’insegna del mare e della storia.

UN ITINERARIO NEL CUORE DELLA CITTÀ

Il centro storico di Fasano, chiamato in dialetto “U’mbracchie” è caratterizzato da una serie di vie, piazzette ed edifici di color bianco tipico dei centri del sud Italia. Il nome dialettale della città deriva dal latino “umbraculum” che significa ombra; infatti, l’architettura del paesino non permette al sole di picchiare costantemente durante tutto il giorno, garantendo così un riparo soprattutto dalla calura estiva. Nel cuore della città numerosi sono gli edifici che contribuiscono a rendere Fasano una bellezza unica nel suo genere. Tra le molte chiese che potrai ammirare, la più importante è quella dedicata a San Giovanni Battista, la chiesa Matrice , risalente al XVII secolo. Nelle sue ampie navate, custodisce altari barocchi, sculture in legno e tele appartenenti alla scuola veneziana e napoletana.

Vicino alla bellissima Matrice di Fasano sorgono la chiesa dell’Assunta e quella di San Giuseppe. Percorrendo il Corso Vittorio Emanuele si incontra, invece, la chiesa barocca delle Anime del Purgatorio e poco più avanti la neoclassica chiesa di San Antonio Abate caratterizzata da una grande cupola e dal bel campanile.

La parte più interessante da visitare di Fasano è il borgo antico dove si possono ammirare edifici architettonici e case semplici nei molti vicoli lastricati con pietra locale. Vi si accede percorrendo via Bali, dove si incontra il magnifico portale barocco dell’ Arco del Cavaliere , mentre poco più avanti in piazza Largo Seggio spiccano antichi edifici, tra cui il Palazzo dell’Università. Proseguendo per le vie del borgo costituiscono tappa obbligatoria il Portico delle Teresiane, una caratteristica piazza con doppie arcate laterali e fontana centrale, e la chiesa del Rosario risalente al XVII secolo.

Nella centralissima Piazza Ignazio Ciaia spicca il cinquecentesco Palazzo dei Cavalieri di Malta, oggi sede del Comune, mentre sul lato opposto della piazza troviamo la Torre dell’Orologio e il bel Palazzo Gaito, che conserva la statua della Madonna del Pozzo in una nicchia della facciata. Dal vicino Corso Garibaldi si può ammirare invece la Chiesa di San Nicola del 1596 e poco distante si trova Palazzo Albano, eccezionale costruzione in stile barocco-rococò, e Palazzo Colucci risalente al XVIII secolo dal caratteristico colore rosso pompeiano. Al termine di questa strada si erge la chiesa di San Francesco di Paola con all’interno altari riccamente decorati.

FASANO TRA SVAGO E DIVERTIMENTO

Non tutti sanno che il toponimo Fasano deriva dal termine “faso”, l’antico nome di un colombo bianco che si andava ad abbeverare alle “fogge”, pozzi all’aperto, dove confluivano i corsi d’acqua. Proprio in prossimità di questi profondi pozzi, che costituivano la riserva d’acqua della cittadina, sorgeva l’antico muro di cinta di Fasano con le sue undici torri cilindriche risalenti al XV secolo poste a guardia di una delle porte d’accesso alla città. Di queste undici torri oggi ne rimane solo una, il famoso “Torrione delle Fogge” , o Torrione San Francesco, che è stato adibito in anni recenti a luogo artigianale dove si lavora il ferro secondo l’antico mestiere.

La città di Fasano è anche rinomata per la sua famosa Scogliera di Savelletri costellata qua e là da calette di sabbia finissima e da piante di ulivo che lambiscono il mare, e dal lunghissimo arenile di Torre Canne dove si trovano ampie spiagge e si concentra la maggior parte degli hotel, B&B, ma anche posti dove gustare la cucina fasanese dal classico ristorante sulla spiaggia a un più rustico agriturismo.

Fasano, infatti, è anche rinomata per la sua ricca cucina, piena di eccellenze gastronomiche: dalla pasta fatta in casa passando per i dolci tipici come le “pettole”, pallottole di pasta di farina fritta nell’olio servite con zucchero o miele e in alcuni casi anche con vino cotto, dai prodotti della natura come il “pomodoro della Regina”, un’antica varietà locale, alle cime di rapa, le più apprezzate della regione.

La cucina fasanese è un omaggio ai sapori del territorio; da provare assolutamente il “calzone pugliese” ripieno di cipolle, pomodori e olive, ma anche primi piatti, come il riso con patate e cozze, una squisitezza per il palato. Lungo le vie della città si alternano molti ristoranti con il loro carico di prelibatezze. Questa potrebbe essere un’occasione perfetta, soprattutto per i più golosi, per programmare una vacanza o un weekend proprio a Fasano.

Il resort Masseria Torre Maizza, dotato di una spa con bagno turco e centro benessere, potrebbe essere un’ottima soluzione per passare un soggiorno da non dimenticare. Così, tra una passeggiata tra le botteghe di Fasano permeate di profumi d’uva e fichi secchi, assaggiando qualche specialità qua e là e fatta una bella scorta di orecchiette, avrai modo di goderti in completo relax le comodità offerte dalla struttura.

Hotel Fasano

Potrebbero interessarti anche:

Punti di interesse - Fasano

Top destinazioni

Altre top destinazioni