Hotel Bretagna (Francia)

    105€ a notte
    Prezzo previsto per:set 2024
    90€ a notte
    Prezzo previsto per:ago 2024
    82€ a notte
    Prezzo previsto per:ago 2024
    96€ a notte
    Prezzo previsto per:lug 2024
  1. 149€ a notte
    Prezzo previsto per:lug 2024
  2. 70€ a notte
    Prezzo previsto per:ago 2024
  3. 136€ a notte
    Prezzo previsto per:lug 2024
  4. 55€ a notte
    Prezzo previsto per:ago 2024
  5. 137€ a notte
    Prezzo previsto per:lug 2024
    90€ a notte
    Prezzo previsto per:ago 2024

Hotel Bretagna

Scopri incredibili hotel economici a Bretagna, Francia. Vai su trivago, compara offerte e trova sistemazioni davvero convenienti

  • Regione
  • Bretagna: trova il tuo hotel ideale!
  • Prenota a un prezzo incredibile!

AL PRIMO SGUARDO

Qui termina il mondo antico; ecco la sua punta più avanzata, il suo estremo limite. Alle vostre spalle c’è tutta l’Europa e tutta l’Asia; di fronte a voi, c’è il mare, il mare sconfinato. Così scriveva Gustave Flaubert della splendida e incantata Bretagna , la regione più occidentale della Francia.

Bagnata da un lato dalla Manica e dall’altro dall’oceano Atlantico, la Bretagna, antico stato indipendente, deve il suo nome ad una parte di popolazione che fuggì dall’attuale Gran Bretagna fondando qui la piccola Britannia. In bretone è chiamata Breizh (BZH) e la lingua ufficiale è il francese.

Terra di paesaggi infiniti tra baie e promontori, ma anche di storia, miti e leggende , la Bretagna ti offre un turismo a tutto tondo con numerosi hotel e campeggi per poter gustare al meglio il tuo soggiorno in qualsiasi periodo dell’anno.

CULTURA

Cucina

La Bretagna è la patria degli amanti del pesce , la vita delle varie cittadine ruota intorno alla pesca e ai suoi frutti, non a caso avrai l’occasione di assistere e partecipare a molte feste e sagre a tema. Molto caratteristiche sono, inoltre, le criées , vivaci e colorate aste in cui è possibile acquistare pesce freschissimo. Uno dei piatti più usuali e tipici è il plateaux des fruits de mer , un grande vassoio con vari tipi di crostacei e molluschi accompagnato in modo molto semplice da pane e burro. Inoltre, famose sono le ostriche di Gancale, le capesante di Saint Malò e le aragoste di Quiberon.

Se proprio non riesci a rinunciare alla carne, ci sono comunque molti piatti, soprattutto nell’entroterra, con cui solleticare il tuo palato, come l’ andouille , un insaccato a base di trippa affumicata di maiale che i bretoni abitualmente mangiano fredda su pane e burro salato a colazione oppure il pregiato Agneau de pré-salé , carne di agnello proveniente dalle zone di Mont Saint Michel insaporita da abbondanti spezie passando per il Kig ha Farz , piatto a base di manzo e maiale lessati con semolino e verdure, servito con grano saraceno e una salsa chiamata “lipic” fatta con grasso di maiale e burro.

Immancabili in Bretagna sono anche le crepes e le galettes. Le prime sono tipicamente dolci farcite con creme, frutta o gelato e vengono di solito accompagnate dal sidro, una bevanda molto diffusa in questa regione, ricavata dalla fermentazione di pere o mele. Le seconde, invece, sono fatte con grano saraceno, la farcitura è salata e può spaziare dal pesce, alla carne o solo verdure. La “galettes complete” è tradizionalmente farcita con prosciutto, uovo e formaggio.

Festival ed eventi ricorrenti

A proposito, un’occasione da non perdere per poter assaggiare le migliori crepes e galettes è sicuramente la Fête de la Crepe (Festa della crepe) nel mese di Luglio a Gourin. Qui potrai gustarne di ogni tipo ed assistere alla creazione della crepe da guinnes mondiale. Conviene però prenotare per tempo perché gli hotel e le altre strutture ricettive vengono prese d’assalto. A tal proposito un’opzione da considerare è l’hotel Ibis Quimper, a pochi km dalla cittadina di Gourin e centro nevralgico di tutta la regione.

Le feste tradizionali della Bretagna sono tra le più vivaci di tutta la Francia. Molte sono dedicate alla musica e alle origini celtiche. Soprattutto in estate è possibile assistere ad una delle tante fest noz , feste serali con musica e cibi tipici fino a tarda notte, in cui gli abitanti del luogo indossano i costumi tradizionali.

Altrettanto tipici sono i pardons , antichi riti popolari che celebrano generalmente santi, con processioni e canti liturgici in lingua bretone. Uno dei più importanti è a maggio per il patrono della Bretagna, Saint Yves, a Treguier.

È d’obbligo citare il Festival Interceltico , la più grande manifestazione di arti e tradizioni celtiche con artisti provenienti da tutto il mondo, a Lorient. Dal 1971 ogni anno ad agosto, per 10 giorni la cittadina si anima di musiche e balli, e la domenica mattina c’è la grande sfilata delle Nazioni Celtiche, in cui più di 3000 artisti si alternano con i loro spettacoli in costume tradizionale. Questo evento raccoglie in Bretagna centinaia di migliaia di visitatori da ogni parte del globo.

Ancora a fine luglio c’è il Festival di Cornovaglia a Quimper, mentre solo negli anni pari a Dinan, sempre a fine luglio, c’è la Fete de Remparts , letteralmente festa dei bastioni, in cui vi ritroverete immersi in un viaggio nel tempo fino al Medioevo, non a caso è una delle feste medioevali più importanti d’Europa.

CLIMA E ATTIVITÀ

Il clima in Bretagna è abbastanza variabile sia in estate che in inverno per via dei suoi venti, tuttavia è molto mite con inverni non troppo rigidi e in estate giornate mediamente più lunghe rispetto al resto del Paese. Comunque ogni stagione offre il suo bel da fare in questa regione.

In inverno vai alla ricerca dei caratteristici mercatini di Natale nei tanti pittoreschi villaggi disseminati in tutto il territorio, oppure monta in sella al tuo destriero per cavalcare le lunghe spiagge deserte, o ancora rilassati e fatti coccolare in uno dei tanti centri termali o spa offerte in molti hotel.

In autunno resterai incantato dai suoi mille colori, tappa ideale è la foresta di Broceliande , dove ti sembrerà davvero di camminare in un luogo di fate e magia, dilettandoti nella raccolta di funghi e castagne; oppure il tour dei fari , caratteristici e imponenti sulle coste, anch’essi simbolo della Bretagna; o ancora fatevi inebriare dal profumo di mele e sidro.

In primavera potrai assistere alla meravigliosa fioritura del rarissimo Narciso delle Glenan che dura solo tre settimane partendo da Aprile. Lo si può ammirare nella riserva naturale di Ile Saint Nicolas. Oppure immergiti con la bici nelle sconfinate lande. Grazie agli 800km di percorsi e la grande offerta di campeggi, avrai la preziosa occasione di osservare da vicino la natura che si risveglia in tutta la sua bellezza senza pari.

In estate non c’è che l’imbarazzo della scelta tra spiagge e eventi. Ma la Bretagna non offre solo mare in questa stagione. Potrai infatti scegliere di fare una pausa nel suo più grande lago, Lac de Guerledan, circondato da boschi è luogo ideale per passeggiare nei vari sentieri, o per calarsi in acqua con svariati sport nautici.

Mentre a Ile de Batz puoi scoprire un’oasi di pace tra spiagge di finissima sabbia e centinaia di piante tropicali raccolte nel giardino di Georges Delaselle.

DA NON PERDERE

Saint Malo: Città marinara per eccellenza, con il suo passato piratesco guidata dai corsari, e interamente circondata da mura e bastioni, sorge maestosa sulle coste dell’oceano.

È la meta turistica più frequentata della Bretagna, soprattutto in estate, stagione in cui con le sue spiagge, i suoi giochi di maree più famosi al mondo dove l’acqua si ritira fino a 13 metri, i suoi paesaggi, le sue storiche viuzze e i suoi moltissimi locali e ristorantini, riesce a dare il meglio di sé. Se non ami il caos potrai comunque trovare calette e spiagge, forse anche più belle, allontanandoti un po’ dalla cittadina.

Rennes: Capoluogo della Bretagna, è una città universitaria molto vivace e ambita. Ha una storia medievale molto radicata nel tempo e il centro cittadino, resistito al grande incendio del 1720, ne è la prova.

Se sei interessato alla storia di tutta la regione è obbligatoria la tappa al palazzo del Parlamento della Bretagna, uno splendido edificio classico che può essere visitato tutto l’anno. La città è inoltre famosa per il suo mercato alimentare , secondo in tutta la Francia, che si svolge ogni sabato mattina a Place des Lices e per il suo grande festival del folclore e dell’arte di strada, Les Tombées de la Nuit , in cui tutte le strade si animano ad inizio luglio di artisti e musica di ogni genere.

Quimper:

Era la capitale dell’antica Cornovaglia nel VI secolo. Oggi offre uno dei più deliziosi centri storici medioevali della Bretagna, con case a graticcio e una bellissima cattedrale gotica di Saint Corentin. Fu fondata dal Re Grandlon quando Ys, sua precedente dimora, fu inabissata dalle maree. Anche qui ci sono dietro vari miti, si narra infatti che Ys fu donata dal re a sua figlia Dahud, ma le forze del male si impadronirono delle chiavi delle chiuse che proteggevano la città dai flutti e fecero in modo che tutto annegasse. Da qui anche il collegamento con il mito di Atlantide e, sempre secondo ideologie bretoni, il nome di Parigi deriva proprio da “par-Ys” (pari ad Ys) per ricordare questa città.