Hotel Paestum

  • Lista completa hotel a Paestum
  • Trova il tuo hotel ideale a Paestum!
  • Prenota al miglior prezzo!
In caricamento
    Vedi più hotel
    Hotel Paestum

    Paestum, un passato Magnus


    Tìmeo Dànaos et dona ferentis (“Temo i Greci anche quando portano i doni"): eppure il vecchio Laocoonte si ricrederebbe nel visitare i preziosi e solenni doni che a Paestum gli “odiati" Achei, o Danai che dir si voglia, hanno lasciato.

    Già, perché avere l’occasione di visitare l’ampia area templare, con annesso museo archeologico dell’antica Poseidonia, è davvero un’esperienza unica, almeno quanto poter godere delle spiagge e del mare di Paestum: un tuffo in un passato antico e glorioso alla scoperta di una delle gemme rare di ciò che fu la Magna Grecia, un tuffo nel cristallino e limpido mare di Paestum.

    A proposito di mare...per te che non sai resistere al richiamo del Dio Poseidone, l'ideale sistemazione per godere da subito delle spiagge di Paestum, in totale relax e piena autonomia, è sicuramente la soluzione delle case in affitto: appartamenti, villette, residence e tanti modi per poter prendere il sole anche direttamente dalla terrazza di casa!



    DATE TEMPO AI…TEMPLI


    Paestum è il nome latino dell’antica e potente Poseidònia (che significa città sacra a Poseidóne, Dio del mare), posta nella Valle del Sele, quasi a ridosso della costiera salernitana e non lontana dal vicinissimo mare del Cilento. La città sorse agli inizi del VII secolo a.C. come colonia di Sýbaris (l’odierna Sibari), a sua volta fondata da popolazioni greche di origine achea intorno al 720 a.C. Bene, dopo un veloce ringraziamento al Dipartimento di Storia antica, diventa assolutamente d'obbligo addentrarci in ciò che Paistom (altro nome di Paestum, questa volta di origine Lucana) ha conservato per gli avidi turisti mai sazi di sapere.

    La vasta aera archeologica, tutta racchiusa nell’originale cinta muraria, comprende 3 maestosi templi, veri e propri guardiani della storia che tutt’intorno si respira, camminando sulle vie lastricate in pietra che attraversano tutta la polis. Posti all’estremità di essa, su un enorme manto erboso, che risalta e amplifica la loro maestosità, i templi di ordine dorico (Tempio di Hera I, Tempio di Hera II e Tempio di Atena) si mantengono perfettamente conservati, tanto da essere considerati esempi unici dell'architettura magno-greca. Seppur stessa sorte non abbia conosciuto la polis, andata quasi del tutto distrutta nel tempo, si trovano ancora muretti e mosaici antichi al suo interno. Insomma un vero e proprio spettacolo da ammirare soprattutto alla luce…della luna, in quanto queste suggestive testimonianze godono di una perfetta illuminazione e sono ben visibili anche dall’esterno della recinzione.

    E per te che proprio non riesci a distaccare lo sguardo dalla storia e vorresti averla anche a portata di...finestra, l'hotel Il Granaio dei Casabella, un tre stelle situato a pochi passi dall'area archeologica di Paestum è davvero l'ideale.



    MUSEO E NECROPOLI


    All’esterno della suddetta area, prima di immergersi nel particolare Museo archeologico nazionale di Paestum, è quasi d'obbligo soffermarsi nelle Necropoli che, numerose, costellano tutta l’area circostante le mura.

    Usufruendo di una delle tante soluzioni di soggiorno, dagli economici affitti, ai Grand hotel a quattro o cinque stelle, potrai agiatamente recarti presso una delle più storiche ed imponenti Necropoli: a circa un chilometro dal sito archeologico, infatti, vi è la Necropoli del Gaudo, che si estende per circa 2000 metri quadrati. Una curiosità per gli amanti delle “chicche" e per chi non vuole sfigurare durante una serata di "Trivial Pursuit": la necropoli fu scoperta casualmente dall’esercito americano, durante i lavori per la realizzazione di una pista d’atterraggio.

    Paestum, come preannunciato qualche riga più su, offre al suo visitator cortese in vacanza, oltre ad un incantevole mare, la possibilità, assolutamente da sfruttare, di visitare l’interessante e storicamente affascinante Museo Archeologico Nazionale. Attraverso un percorso obbligato che ti guiderà lungo le sei sezioni disposte sui suoi tre piani, il Museo presenta un’architettura moderna e al contempo attenta a tutti i comfort per poterlo visitare al meglio, che danno la giusta visibilità alla descrizione dell’area templare. Realizzato all'interno della zona archeologica di Paestum, contiene numerosi reperti provenienti dalla città, dall'Heraion alla foce del Sele e dalle necropoli vicine. Il museo raccoglie importanti collezioni di reperti rinvenuti nelle aree che circoscrivono Paestum: corredi funebri provenienti dalle necropoli greche e lucane oltre agli innumerevoli vasi, armi e lastre tombali affrescate, fino ai reperti di uso contadino, appartenenti alle primitive popolazioni. Le più celebri provengono dalla cosiddetta Tomba del Tuffatore (480-470 a.C.), esempio unico di pittura greca di età classica e della Magna Grecia.

    Inoltre, una volta sbirciata e analizzata con cura tutta l'area museale, con un pizzico di fortuna e una buona dose di intraprendenza – se hai a disposizione almeno un weekend libero - potresti anche visitare il deposito sotterraneo, dove sono conservati centinaia di pitture tombali normalmente non visitabili.



    LA COSTA RICCA DEL CILENTO


    Certo, la storia è affascinante, interessante, inebriante ma anche fisicamente spossante. Niente paura, Paestum e la costiera Cilentana sono ben lieti di coccolarti e rilassarti come si deve. I suoi 12 chilometri di sottile e dorata spiaggia rappresentano la parte più morbida e rettilinea della costa di per sé molto variegata: il lido di Paestum è l’ideale intermezzo tra insenature e articolate spiagge che la susseguono, il tutto sotto il limpido marchio made in Tirreno.

    Voglia di un resort che si "getti" direttamente nel profondo mare di Paestum? Allora il resortOleandri è quello che fa per te: appartamenti anche last minute per la tua vacanza ideale...con vista mare.

    Altra soluzione che ti offrirà gran lusso a portata di mare, è l'esclusivo Savoy Beach, grand hotel che propone anche imperdibili offerte per un Capodanno all'insegna del relax e del divertimento con vista spiaggia di Paestum d'inverno: un vero incanto.



    CLOSE TO YOU


    Paestum e il suo mare sono solo il delizioso antipasto delle successive portate che la zona circostante offre. Ricca di storia, cultura (senza dimenticare il gastronomico piacere, ovviamente) e relax marittimo, l’area che abbraccia Paestum offre all’intrepido esploratore città e borghi difficilmente rintracciabili in altre regioni. Tra le varie mete, tra le quali le più gettonate sono sicuramente Palinuro e Agropoli, non puoi perdere Acciaroli, piccolo borgo medievale caratteristico - distante poco meno di un’ora – e Velia, altra antica polis greca, sita all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Valle di Diano.

    Un ottimo hotel, situato non distante dal mare di Paestum, molto vicino all'area archeologica e che ti permetterà con estrema facilità di raggiungere le mete succitate per una vacanza che possa dirsi davvero completa, è senza dubbio il caratteristico hotel a tre stelle Dei Templi, che propone numerose offerte per le vacanze in tutti i periodi dell'anno.



    STORIA, MARE, RELAX E…SLOW FOOD


    Sì, è vero, l’uomo non vive di solo pane, ma neanche di sola cultura! Così questo weekend lungo a Paestum, tra mare e storia, non può che terminare – o anche iniziare, oh pantagruelico amico – con una tappa gastronomica, al compassato e rilassante ritmo dello slow food che caratterizza l’inconfondibile Campaniastyle!

    Se l’archeologia ti ha messo appetito, se le spiagge e il mare di Paestum ti hanno aperto un foro profondo nello stomaco e la passeggiata all’aperto tra i vasti prati dei templi ti ha stuzzicato un piacevole languorino, allora il Casale Giancesare potrebbe essere il giusto compromesso tra natura, tradizioni ed eccellente gastronomia, oltre che rappresentare un’ottima soluzione per il tuo Capodanno a Paestum tra mare e colline.

    Gamma di prezzi

    da ‎31€a ‎425€