Hotel Isole Tremiti, Italia

  • Lista completa hotel a Isole Tremiti
  • Trova il tuo hotel ideale a Isole Tremiti!
  • Prenota a un prezzo incredibile!
Ordina per
In caricamento
Hotel Isole Tremiti

Le perle dell’Adriatico

Le isole Tremiti sono un piccolo arcipelago del Mar Adriatico a nord del promontorio del Gargano. Il comune delle Isole Tremiti fa parte della provincia di Foggia e, pur essendo il più piccolo e il meno popolato dell’intera Puglia, è uno dei centri turistici più importanti e rinomati della regione.

Abitate sin dall’antichità e conosciute con il nome di Insulae Diomedeae, la loro origine è legata a un mito; si dice infatti che il leggendario Diomede scagliò nelle acque del Mar Adriatico gigantesche pietre che diventarono poi le isole dell’arcipelago. Luogo di esilio sin dall’epoca romana e così conosciuto fino al secolo scorso, oggi le acque cristalline di queste piccole oasi naturalistiche e la bellezza dei loro paesaggi richiamano ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo.

Successivamente rinominate dai romani “Trametius" poiché costituivano il tramite tra l’Italia e l’Illiria, l’arcipelago delle Tremiti comprende le isole di San Domino e San Nicola, le più grandi e le più turistiche, poi Capraia, Crepaccio e Pianosa che, al contrario, sono completamente disabitate ma vantano una bellezza naturalistica straordinaria!

SAN DOMINO, L’ORTO DEL PARADISO

San Domino, la maggiore delle isole Tremiti, è circondata da una folta boscaglia costituita essenzialmente da esemplari secolari di Pino d’Aleppo. Chiamata dai monaci Benedettini “Orto del paradiso" per via della grande fertilità del suolo, la sua costa è caratterizzata da insenature nella roccia di bellezza straordinaria. La “Grotta delle Rondinelle", così chiamata perché qui in primavera nidificano le rondini, è un’insenatura al cui interno il soffitto è sostenuto da due grandi pilastri naturali e produce una serie di spettacolari giochi di luce soprattutto nei minuti che precedono il tramonto del sole. La “Grotta del Bue Marino" è una delle più belle dell’isola ed è così chiamata perché in tempi passati vi abitava una rarissima foca marina ormai estinta. La bassa profondità delle sue acque ti permetterà di ammirare anche qui il suggestivo gioco di luci prodotto dal sole che si riflette nell’acqua. La Grotta del Bue Marino si trova ai piedi della “Ripa dei Falconi", una falesia dove nidificano molti esemplari di volatili come il falco pellegrino e le diomedee.

Camminando a piedi nell’isola di San Domino potrai raggiungere il “Colle dell’Eremita" da cui godrai di un eccezionale panorama sull’intero arcipelago delle Isole Tremiti. Tra le spiagge di San Domino, le più belle sono Cala delle Arene, l’unica spiaggia sabbiosa dell’isola e Cala Matano, un’insenatura naturale con una piccola caletta attrezzata di ombrelloni e sdraio.

Oltre ad essere la più grande dell’arcipelago, San Domino è l’unica isola ad ospitare strutture ricettive. Qui troverai hotel dalle 2 alle 4 stelle, B&B e locali notturni. Se vuoi soggiornare nella magnifica San Domino e godere della bellezza dell’arcipelago delle Tremiti, immerso tra le palme e i pini d’Aleppo troverai l’hotel 3 stelle Eden, che grazie alla sua posizione strategica ti offrirà una splendida panoramica dell’intera isola.

SAN NICOLA, IL MUSEO A CIELO APERTO

San Nicola è il centro storico ed amministrativo delle Isole Tremiti per via del suo antico e glorioso passato. Ampia circa 40 ettari, fu abitata per quasi mille anni da differenti ordini religiosi che qui realizzarono grandiose fortificazioni e abbazie. Caratteristico è il Castello dei Badiali, conosciuto come la “Fortezza di San Nicola", costruito a difesa dell’Abbazia di Santa Maria a Mare. Circondato da possenti mura, ha un torrione circolare che fiancheggia l’entrata principale al castello. All’interno si trova la cosiddetta “loggia", un profondo pozzo che serviva ai frati per raccogliere l’acqua piovana.

L’Abbazia di Santa Maria a Mare fu costruita nel 1045 dai monaci Benedettini. Dall’aspetto severo e maestoso, sul portale principale ha rilievi scolpiti da decorazioni che raffigurano la Vergine Maria, angeli e santi. L’abbazia conserva ancora il suo aspetto originale a tre navate di forma rettangolare con all’interno conservate opere di artisti diversi.

Navigando intorno alla costa di San Nicola ammirerai un susseguirsi di bellezze naturalistiche come l’“Acquedotto", una falesia originatasi da fenomeni erosivi legati alle mareggiate, “Punta del Cimitero" con la sua alta scogliera a strapiombo sul mare, la “Grotta della Madonna" dove secondo la leggenda apparve la Vergine Maria, la “Grotta del Ferraio" e la “Muratta", un promontorio il cui nome deriva dai murattiani insediatisi nell’isola durante l’epoca napoleonica.

Oggi l’isola è un piccolo centro turistico con 4/5 ristoranti e altrettanti bar e non presenta sul suo territorio hotel o resort. Se vuoi perciò soggiornare sulle isole Tremiti devi scegliere tra le strutture presenti sull’isola di San Domino. L’hotel 3 stelle Gabbiano, immerso nello splendido e verdeggiante paesaggio dell’arcipelago, potrebbe essere un’ottima scelta. Munito di centro benessere e solarium, ti permetterà di godere del meritato relax dopo una lunga giornata in spiaggia o in escursione.

CAPRAIA, CRETACCIO E PIANOSA, LE ISOLE FANTASMA

Le isole di Capraia e Cretaccio sono molto vicine alle due principali, ma la differenza è che sono essenzialmente abitate da conigli e uccelli. Organizzando gite in barca è possibile ammirare la loro caratteristica costa dotata di numerose insenature e splendide spiaggette di ciottoli bianchi.

A Capraia sono molto famosi i cosiddetti “Architielli", il più importante dei quali si trova a Punta Stella. Si tratta di un grande arco a forma di collo d’oca, vero e proprio capolavoro della natura! Curiosa è anche la presenza della statua di Padre Pio deposta a 10 metri di profondità a ridosso della costa di Capraia, la più grande e possente mai realizzata.

L’isola di Cretaccio, la minore dell’arcipelago, è oggi considerata da molti geologi come un grande scoglio e non una vera e propria isola. A causa della sua consistenza argillosa, infatti, quest’isolotto si sta consumando a poco a poco ed è destinato purtroppo a scomparire per sempre nel prossimo futuro. Alcune leggende dipingono Crepaccio come “l’isola dei fantasmi", infestata durante le notti burrascose da anime perse che qui si aggirano in cerca di vendetta o redenzione.

Pianosa, anch’essa disabitata, dal 1989 è una riserva naturale integrale dove è proibito l’ormeggio delle navi, la balneazione e la pesca. L’isola, grazie ai suoi fondali, riveste importanza strategica per la conservazione di molte specie marine che qui hanno trovato un ambiente adatto per vivere e riprodursi. Il nome Pianosa deriva dalla sua conformazione bassa e schiacciata, tant’è che durante tempeste e maremoti le onde riescono a sommergerla interamente.

Paesaggi, natura e leggende davvero da non perdere! Prenota qui la tua vacanza approfittando delle numerose offerte che troverai a disposizione. Il mese di settembre potrebbe rappresentare il giusto connubio tra tranquillità, qualità e prezzi bassi, il tutto sempre affiancato alla bellezza delle isole Tremiti che ti accompagnerà per tutto il soggiorno.

Gamma di prezzi

da ‎52€a ‎185€

Hotel spiaggia