Hotel Imola, Italia

  • Lista completa hotel a Imola
  • Trova il tuo hotel ideale a Imola!
  • Prenota a un prezzo incredibile!
In caricamento
Vedi più hotel
Hotel Imola

Imola: una perla tra colline e pianura

È qui, tra il verde dei campi e i primi accenni collinari della valle del fiume Santerno che sorge la città di Imola: attraversato dall'antica via Emilia, questo lembo di terra che annuncia la pianura Padana sotto gli occhi degli Appennini rivela un fascino fatto di tanta culture, buonumore e perle architettoniche. Nonostante sia legata economicamente e amministrativamente a Bologna (rientra infatti sotto la sua provincia), il comune di Imola viene considerato da chi arriva da ovest come la Porta della Romagna: il dialetto, la cucina e il carattere aperto degli imolesi racchiudono tutto il calore tipico delle città romagnole, rendendo ogni soggiorno una vera festa. Prenota quindi in uno dei residence del centro per non perderti le sue antiche bellezze o, se desideri farti coccolare dal lusso di una spa, scegli un hotel a 4 stelle come il Donatello Imola. Pronto per questa vacanza?

A OGNI ANGOLO UN SOSPIRO

Come iniziare al meglio un tour tra le bellezze di Imola? La riposta è indubbiamente questa: con una visita alla meravigliosa e imponente Rocca Sforzesca, un grande castello medievale che sorge proprio in centro, a due passi dall'Hotel Ziò e dalla Chiesa di San Giacomo Maggiore del Carmine. Passeggiando accanto alle sue antiche e possenti mura, la cui costruzione pare iniziò nel 1332, non sarà difficile sentirsi piccoli piccoli: rivivi miti e leggende di cavalieri, gentil dame e maghi e, se ne avrai voglia, arricchisci il tuo fardello culturale visitando le collezioni di ceramiche medievali e armi del museo ospitato al suo interno. Una puntatina veloce al tuo bed and breakfast per un pisolino durante le calde ore estive e poi si riparte. Prossima tappa, la grande Piazza Matteotti: qui, oltre al colorato mercato settimanale e a diversi eventi cittadini, potrai ammirare il Palazzo Comunale e l'elegante Palazzo Sersanti con il suo romantico portico ad archi.

Poco più in là, non lontano dagli appartamenti dell'aparthotel Imola Village, ti aspetta l'Ex Convento del Buon Pastore che occasionalmente ospita nella sua grande corte manifestazioni artistiche e, continuando la passeggiata, dopo avere oltrepassato la Casa della Volpe, raggiungerai una delle chicche di Imola: la splendida Farmacia dell'Ospedale. In questo edificio del 1794 di cui è stata rifatta solo la facciata nel 1928, potrai immergerti in un'atmosfera suggestiva creata da suppellettili e decorazioni originali che celebrano le virtù della medicina e la forza rigenerante della natura. In Via Valeriani ti attende invece l'Oratorio di San Rocco del 1622, mentre la Basilica Cattedrale di San Cassiano Martire, il Duomo cittadino, ti aspetta con i suo stile romanico; eretto tra il 1187 e il 1271, le sue finiture, gli interni e il coro ligneo ti conquisteranno. Imperdibili sono anche la Chiesa dei SS. Nicolò e Domenico, la cui abside si affaccia sugli incantevoli giardini pubblici Rambaldi, i Bastioni di Port'Appia e l'imponente Porta Montanara. E dopo tutto questo girovagare tra in città, la sera concediti un cena tradizionale e uno spettacolo al Teatro comunale Ebe Stignani, ne vale la pena!

PARCHI E NATURA

E se ti andasse di ricercare un angolo di verde a pochi passi dal centro, un fazzoletto di terra in cui farti viziare dalla brezza tra le foglie, dal profumo di sottobosco e fiori, all'ombra di vecchi alberi? A Imola hai diverse possibilità: incamminandoti verso il fiume, potrai raggiungere in primis il Parco delle Acque Minerali, il polmone verde della città racchiuso dall'Autodromo “Enzo e Dino Ferrari". Spostandoti verso ovest, sulle prime colline in prossimità del quartiere Pedagna troverai invece il Parco Tozzoni, ricco di piante centenarie e, a poca distanza da qui, ti potrai perdere nei 19 ettari della Riserva Naturale Orientata Bosco della Frattona. A questo punto, potresti goderti la scampagnata fermandoti a dormire in un agriturismo immerso tra le colline o in un accogliente B&B nel verde degli Appennini?

Se sei sempre stato un appassionato di stelle, galassie e corpi celesti, non farti scappare la possibilità di visitare l'Osservatorio Astronomico di Via Comezzano, situato a 4 km dal centro a un'altezza di 250 metri. E se dopo un weekend di giri, passeggiate e giornate all'insegna delle escursioni, ti andasse passare coi tuoi figli un pomeriggio tranquillo, a due passi dalla tua stanza al Callegherie 21 Boutique B&B, che alternative avresti? Potresti pensare di far un giretto al vicino Zoo Acquario, perfetto per i più piccoli, dare una sbirciatina al Museo Archeologico e Naturalistico Giuseppe Scarabelli o alle Collezioni d'Arte della Città, anch'esse ospitate dall'ex convento di San Domenico.

ACQUOLINA, OH ACQUOLINA MIA

Una volta varcato il confine regionale dell'Emilia-Romagna, c'è un pensiero che accomuna tutti i viaggiatori e i turisti: una tavola imbandita con le prelibatezze tipiche di questa cucina succulenta e colorata e tanto, tanto gusto. Fatti consigliare dai gestori del tuo affittacamere o del tuo hotel un ristorante tradizionale, siediti a tavola e che la festa nel tuo palato abbia inizio! Formaggi come squaquerone, casatella e pecorino aprono le danze insieme a salumi e ciccioli, unendosi poi saporite combinazioni all'interno di una classica piadina romagnola o degustati con la crescente, una soffice pasta di pane arricchita da cubetti di pancetta o rosmarino. Per i primi piatti, la pasta all'uovo tirata a mano è un imperativo: da qui nascono cappelletti cotti nel brodo di cappone, tortelli ripieni di ricotta e prezzemolo, gli strinchetti e i garganelli al ragù di carne o con piselli e salsiccia.

Seguono costolette alla brace, braciole di castrato, arrosti di faraona, coniglio e pollo, arricchiti da un contorno di friggione, un piatto in cui peperoni, melanzane, pomodori e cipolla vengono stufati sul fuoco fino a diventare quasi una crema. Innaffia il tutto con dell'ottimo Chardonnay, Pignoletto, Trebbiano, Cabernet Sauvignon o con un calice di Sangiovese e passa al dolce. A questo punto, la scelta si fa davvero ghiotta: zuppa inglese con crema, ravioli alla marmellata, ciambella brazadèla e biscotti serviti con la saba, il mosto d'uva cotto usato come marmellata; e se decidessi di visitare Imola a Carnevale, non perderti le croccanti sfrappole, i dolci tipici di questa occasione. Buon appetito!

Gamma di prezzi

da ‎39€a ‎216€