Hotel Agrigento

  • Lista completa hotel a Agrigento
  • Trova il tuo hotel ideale a Agrigento!
  • Prenota al miglior prezzo!
In caricamento
    Vedi più hotel
    Hotel Agrigento

    La più bella città dei mortali

     

    Agrigento è una cittadina siciliana, fondata nel 580 a.C. da coloni provenienti dalle città di Rodi e Creta. Anticamente conosciuta con il nome di Akragas, fu definita dal poeta greco Pindaro come la “città più bella” che gli uomini avessero mai fondato sulla Terra. Questa cittadina caratterizzata dai suoi alberi di ulivo e mandorli, diede i natali allo scrittore e drammaturgo Luigi Pirandello, a cui sono dedicati numerosi edifici e piazze di Agrigento, ma è stata anche la città natia di Sciascia e di uno dei più grandi cantautori della storia italiana, Domenico Modugno. Agrigento, dalla sua fondazione, divenne in poco tempo uno dei centri più importanti e conosciuti della Magna Grecia ed è oggi particolarmente famosa per la sua “Valle dei templi”, un’immensa area che ospita numerosissimi resti di templi di stile dorico, sorti proprio durante questo periodo e che dal 1997 sono entrati a far parte del patrimonio dell’Unesco.

     

     

     

    LA CITTÀ DEI TEMPLI

     

     

     

    La storia millenaria di Agrigento e la sua appartenenza all’antico regno della Magna Grecia, hanno lasciato segni indelebili di questo glorioso passato visibile ancora oggi. La Valle dei Templi è in assoluto il luogo più affascinante e visitato, non solo di Agrigento, ma dell’intera Sicilia. Qui sorgono i bellissimi e maestosi templi greci di Ercole e Giunone, quello dei Dioscuri e di Vulcano. Di molti non rimangono che pochi ruderi ma, nonostante tutto, l’atmosfera che si respira in questo luogo è davvero emozionante. Uno dei più importanti tra i templi della valle è senza dubbio quello di Zeus Olimpico, costruito per celebrare la vittoria di Imera, colonia greca della Sicilia, sull’esercito cartaginese. Secondo gli archeologi fu, probabilmente, il più grande tra i templi mai costruiti durante l’epoca della Magna Grecia. Di esso oggi rimane ben poco, ma gli storici affermano che il tempio era lungo più di cento metri e adornato da enormi statue, i cosiddetti “telamoni”, che fungevano sia da sostegno alla struttura sia da elemento decorativo. Alcuni di questi telamoni sono conservati nel Museo Archeologico Regionale di Agrigento, che raccoglie anche altri elementi architettonici provenienti dalla Valle dei Templi.

    Il tempio meglio conservato della valle è quello della Concordia, la cui forma e struttura ricorda il Partenone di Atene ed è senza dubbio il simbolo di Agrigento. Nel cuore della Valle dei Templi sorgono i Giardini Kolymbetra, cinque ettari di terreno ricoperti da alberi di ulivo, mandorlo, arancio e limone. Qui fu edificata la cosiddetta “Vasca di Kolymbetra”, un’enorme piscina creata mediante l’incanalamento dei piccoli rii e ruscelli che dalla collina sovrastante sgorgavano verso il bacino, consentendo così il continuo riflusso delle acque. Inizialmente utilizzata come vera e propria piscina per chi voleva rinfrescarsi, in seguito divenne un vivaio per pesci.
    Se non vuoi perdere questo assoluto spettacolo di storia e natura, e vuoi soggiornare proprio nelle vicinanze della Valle dei Templi, prenota il tuo soggiorno presso l’hotel Della Valle, particolarmente indicato per gli amanti dei centri benessere grazie alla presenza di una spa che offre diversi tipi di trattamento per soddisfare qualunque tua esigenza.

     

     

     

    AMMIRA LE BELLEZZE DI AGRIGENTO

     

     

     

    Oltre alla storia ellenica e alla sua monumentale Valle dei Templi, Agrigento ha un centro storico che vale la pena di visitare. Tra i luoghi pubblici più importanti vi è la piazza dedicata a Luigi Pirandello, costruita in occasione del centenario della sua nascita. Affacciano su questa piazza numerosi edifici storici, tra cui il Palazzo dei Giganti, oggi sede del Comune, il Collegio dei Padri Filippini e il Palazzo Montaperto. Attraverso il chiostro di Palazzo dei Giganti si arriva allo splendido teatro di Pirandello costruito nel lontano 1870! Se ami anche tu il grande scrittore, non puoi perdere l’occasione di passare il tuo soggiorno presso l’hotel Blu Kaos situato proprio a due passi dalla casa natia di Pirandello. Sarà sicuramente un’esperienza suggestiva!

    Altra piazza famosa è quella dei Marcani o Piazza della Stazione, dove si trovano numerosi ed eleganti edifici tra cui il Palazzo della Banca D’Italia e quello del Genio Civile. Se invece vuoi entrare direttamente nel cuore storico della città, devi percorrere la via principale Atenea che arriva proprio all’ingresso del centro storico, attraversando la magnifica Porta di Ponte. Poco distante, in piazza Don Minzoni, potrai ammirare la Cattedrale di San Geraldo risalente al XII secolo. L’edificio è particolare poiché si presenta come un mix di stili architettonici differenti: dal romanico al barocco, passando per quello rinascimentale.

    Tra i numerosi edifici religiosi c’è anche l’Abbazia di Santo Spirito, risalente al XIII secolo, in stile gotico ma con un’architettura interna decisamente barocca. Un’altra chiesa importante per la città di Agrigento è quella di San Lorenzo detta anche “del Purgatorio”, che ha al suo interno otto statue femminili, raffiguranti le virtù, che adornano l’unica navata della chiesa. La sua cappella, denominata “del Crocifisso” è interamente ricoperta da oro zecchino. L’ultimo, ma non meno importante edificio religioso che vale la pena vedere, è la Basilica di Santa Maria dei Greci risalente al XII secolo. La basilica sorge su un antico tempio greco! Questa non è però la ragione del suo nome; infatti, durante la dominazione bizantina di Agrigento, fu votata al culto greco-ortodosso e per questo chiamata “dei Greci”.

     

     

     

    MARE, CIBO E TRADIZIONI

     

     

     

    Ovviamente, come tutte le località siciliane che si affacciano sulla costa, anche Agrigento vanta alcune delle spiagge più belle e incontaminate d’Italia. La località balneare più frequentata durante l’estate è senza dubbio quella di San Leone. Qui troverai una spiaggia di sabbia finissima e mare cristallino. A San Leone, i più giovani troveranno i locali notturni più in voga di Agrigento dove passare, ballando, le proprie serate sino al mattino, ma anche chioschi sulla spiaggia dove chiacchierare e gustare un buon cocktail per un aperitivo direttamente in riva al mare. Se sei poi amante dei sapori tipici e vuoi provare il gusto originario della tradizione, nel cuore antico di Agrigento si trovano ancora oggi osterie dove si mesce il vino e dove servono come “stuzzichino” sarde salate e olive schiacciate. Alcune delle pietanze più celebri della tradizione culinaria del luogo sono: il “farsu magru”, una fetta di vitello arrotolata ricoperta di uova di sarde, formaggio, prosciutto e salsiccia, il tutto cotto sui “canali” arroventati che non sono altro che tegole. Altro piatto molto apprezzato sono i “cavatelli” preparati con sugo al pomodoro e melanzane oppure alla “giurgitana” ovvero con le sarde.

    Se decidi di soggiornare ad Agrigento nel mese di febbraio, potrai assistere alla cosiddetta Sagra del mandorlo in fiore. Proprio durante questo periodo infatti, la Valle dei Templi si ricopre di un manto di fiori di mandorlo e qui, in uno dei momenti più suggestivi della festa, vi è l’accensione del “tripode” dell’amicizia davanti al tempio della Concordia. La festa dura una settimana, e durante questo periodo numerosi gruppi folkloristici accorrono ad Agrigento da ogni parte del mondo, arricchendo la festa di nuovi significati, come quello della pace tra tutti i popoli. Durante la festa prende vita una vera e propria competizione artistica, che culmina con la consegna del premio “Tempio d’oro” a coloro che, secondo una giuria internazionale, hanno incarnato meglio lo spirito della festa con balli, canti e costumi tipici. Non perdere l’occasione di vivere da protagonista questa festa, Agrigento ti accoglierà con tutto il suo calore!

     

    Gamma di prezzi

    da ‎30€a ‎1.500€

    Punti di interesse - Agrigento