Filtri722.899 hotelda 210 siti webPreferiti
Do, 31.08
Lu, 01.09
Da Domenica, 31.08.14 a Lunedì, 01.09.14

Alessandra

Hotel2
Borgo SS. Apostoli, 17 50123 Firenze Italia
In caricamento...
Vedi più hotel
Hotel Alessandra

Descrizione

L'hotel Alessandra è un piccolo hotel due stelle situato nel centro storico di Firenze, a pochi passi dalla Galleria degli Uffizi e da Ponte Vecchio e lungo una delle strade più rinomate del centro cittadino, ricca di negozi e boutiques di pregio. L'hotel, gestito dal 1970 dalla famiglia Gennarini, si trova in un palazzo del 1500 costruito da Baccio D'Agnolo, allievo di Michelangelo. Le camere sono tutte dotate di telefono diretto, riscaldamento, aria condizionata, tv satellitare, cassaforte, asciugacapelli, connessione internet via modem o wi-fi. Alcune camere presentano il bagno esterno. A disposizione degli ospiti anche una suite per 4 persone, dotata di salotto, camera da letto, bagno, piccolo studio, minibar, cassaforte, telefoni, tv satellitare, asciugacapelli, terrazza. Altri servizi: reception, telefax, accesso ad internet, servizio di lavanderia, servizio di prenotazione per i principali luoghi turistici, garage convenzionato a pagamento, servizio sveglia, guida turistica privata, escursioni private in Toscana. Servizi su richiesta: concierge per musei e spettacoli, massaggi, parrucchiere, estetista, servizio baby-sitter.

Gamma di prezzi

da 195€ a 196€

Nome

Alessandra

Indirizzo

Borgo SS. Apostoli, 17, 50123, Firenze Italia | 0,5 miles from city center | Vedi sulla mappa
Telefono: +390(55)283438 | Fax:+390(55)210619 | Homepage ufficiale

Pagamento

  • Bancomat/ Maestro
  • American Express
  • Mastercard
  • Visa

Adatto per

  • Luna di miele
  • Single
  • Famiglie
  • Gay friendly

I 9 servizi più importanti dell'hotel

  • Wi-Fi
  • Parking
  • TV
  • A/C
  • Terrazza
  • Piscina
  • Spa
  • Bar dell'hotel
  • Cassaforte

Arredamento della stanza

  • Bagno con vasca,
  • Bagno con doccia,
  • Finestre apribili,
  • TV,
  • Asciugacapelli,
  • Riscaldamento,
  • Aria condizionata,
  • TV satellitare,
  • Scrivania,
  • Telefono,
  • Cassaforte in camera,
  • Internet,
  • Wi-Fi nelle stanze

Servizi dell'hotel

  • Reception,
  • Ascensore,
  • Parrucchiera,
  • Parcheggio,
  • Animali ammessi,
  • Babysitter,
  • Massaggio,
  • Stanze per non fumatori,
  • PC con internet,
  • Reception 24 ore su 24,
  • Disponibili stanze silenziose,
  • Servizio di lavanderia,
  • Wi-Fi nella lobby,
  • Terrazzo/Balcone,
  • Noleggio auto in hotel,
  • Servizio prenotazione

Sport

  • Biliardo,
  • Noleggio bici,
  • Ginnastica/Aerobica,
  • Campo da corsa/Pattinaggio,
  • Campo da golf,
  • Campo da tennis coperto,
  • Campo da tennis

Valutazione complessiva
Opinione generale trivago Rating Index basato su 1625 recensioni presenti sul web
90/100

Il tRI ha origine da diverse fonti di valutazione sul web e utilizza un algoritmo per unirle, raggiungendo un punteggio affidabile e imparziale. Leggi di più
  • altre fonti (1366) 1366 recensioni
    89/100
90 di 100 basato su 1625 recensioni
Santi Apostoli

Santi Apostoli

La Chiesa dei SS. Apostoli si trova in piazza del Limbo, nel centro storico di Firenze. Soprannominato popolarmente Vecchio Duomo, è una delle chiese più antiche della città, fatta risalire secondo alcune fonti addirittura all'anno 800 ma più probabilmente databile attorno alla fine dell' XI secolo. L'interno è a tre navate divise da colonne in marmo verde di Prato probabilmente recuperate da più antichi edifici di epoca romana. Lo stile è generalmente quello sobrio del romanico con archi a tutto tondo e con pietre grezze squadrate lasciate a vista. Il pavimento presenta un semplice disegno a mosaico e mostra numerose lastre tombali di influenti personaggi fiorentini dei secoli scorsi. Di epoca cinquecentesca sono invece le cappelle laterali, anch'esse comunque piuttosto sobrie e ben armonizzate con il resto della chiesa. Anche la facciata si presenta lineare e a pietra grezza, con un portale di epoca cinquecentesca attribuito a Benedetto da Rovezzano. Fra le tante opere artistiche presenti si segnalano una Acquasantiera seicentesca anch'essa di Benedetto da Rovezzano ed un tabernacolo in maiolica policroma di Giovanni della Robbia.

di più
meno
Museo Salvatore Ferragamo

Museo Salvatore Ferragamo

Il Museo Salvatore Ferragamo nasce nel 1995 per volontà della moglie e dei figli dello stilitsta. L'area espositiva offre la possibilità di visionare bozzetti, fotografie, forme in legno, pezzi unici e oltre 10000 paia di scarpe disegnate e prodotte a partire dagli anni 20 sino alla morte dello stilista, avvenuta nel 1960. I modelli di scarpe di Salvatore Ferragamo vengono universalmente considerati dei punti di riferimento, se non addirittura delle vere e proprie opere d'arte. Sono inoltre presenti altri oggetti creati dallo stilista, quali borsette e pelletteria in genere ed accessori quali i famosi foulard. Il Museo è anche sede di mostre e mette a disposizione dei visitatori un bookshop dove è possibile acquistare libri relativi al mondo della moda, alla creatività stilistica e alla storia professionale di Salvatore Ferragamo. Il Museo è aperto dalle ore 8,00 alle ore 18,00, chiusura settinale il martedì. Ad Agosto è aperto dal lunedì al sabato. Il costo del biglietto viene devoluto alla creazione di borse di studio per giovani stilisti che operano nel mondo dello styling delle calzature.

di più
meno
Chiesa Santa Trinita

Chiesa Santa Trinita

La basilica di Santa Trinita è una delle più importanti e rappresentative della città di Firenze, fondata nel XI secolo dalla comunità dei monaci vallombrosani fu edificata rispettando lo stile romanico, estremamente sobrio, a rappresentare lo stile rigoroso dell'ordine. Internamente si possono vedere i resti del colonnato di marmo verde che anticamente si stagliavano su basi marmoree bianche. Il pavimento era a mosaico bianco e nero e raffigurava animali fantastici. Nel corso dei secoli furono tanti gli interventi che si susseguirono per ristrutturarla e preservarne l'architettura, nei restauri che si eseguirono nell'ottocento si cercò di ripristinare lo stile iniziale gotico, devastato dai rimaneggiamenti successivi e furono tradotti all'interno della chiesa numerosi beni precedentemente appartenuti alla Chiesa di San Pancrazio, sconsacrata, tra questi si rammenta un importante affresco di Neri di Bicci e la Tomba di Benozzo Federighi opera di Luca della Robbia, che ha purtroppo perso il suo basamento originario.

di più
meno
Loggia del Mercato Nuovo - Loggia del Porcellino

Loggia del Mercato Nuovo - Loggia del Porcellino

La Loggia del Mercato Nuovo, all'incrocio tra via Calimana e via Porta Rossa a Firenze, così chiamata per distinguerla da quella del Mercato Vecchio (che sorgeva nei pressi della attuale Piazza della Repubblica), è anche comunemente nota come Loggia del Porcellino, a causa della vicina fontana seicentesca, opera di Pietro Tacca, raffigurante un cinghiale (il cui originale bronzeo è conservato attualmente a Palazzo Pitti). Tradizione vuole che, inserendo una moneta nella bocca del porcellino, se la stessa supera la grata dove cade l'acqua della fontana, toccando il naso del porcellino si riceva buona sorte e fortuna. Lo spazio sotto la Loggia (costruita tra il 1547 e il 1551, su progetto di Giovan Battista del Tasso), 400 metri quadri circa, è normalmente occupato da bancarelle di souvenir, anche se originariamente era il luogo in cui venivano vendute sete e cappelli di paglia. Quando le bancarelle sono assenti è possibile osservare al centro della Loggia la cosiddetta pietra dello scandalo, ossia la pietra su cui venivano puniti, in epoca rinascimentale, i debitori: una volta che venivano loro calate le braghe, i puniti dovevano ripetutamente sbattere le natiche sulla pietra.

di più
meno
Ponte Vecchio

Ponte Vecchio

Il ponte più vecchio e caratteristico di Firenze è il Ponte Vecchio la cui costruzione risale al Trecento anche se già al tempo dei Romani esisteva un ponte nel punto in cui l’Arno era più stretto. E’ uno dei simboli di Firenze e, per la sua struttura, è uno dei più famosi nel mondo intero. Cosimo I affidò all’architetto Vasari la progettazione di un corridoio che unisse Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti. Questo ponte ospita da una parte e dall’altra delle botteghe di orafi ed in generale di artigiani. Ogni bottega ha una sola vetrina chiusa da pesanti porte in legno. Nella bottega c’è anche un retro che si sporge sul fiume ed è sostenuto da sostegni in legno. Al centro del ponte si trovano due terrazze panoramiche. In una di queste si trova il busto di Benvenuto Cellini, famoso orafo fiorentino.

di più
meno
Condividi l'hotel:
Vai a inizio pagina